Allenamento e buoni propositi – 4 punti per impostare il nuovo anno

0

3 minuti

Inizio anno. Ci si ritrova a riprendere le attività e come al solito è il momento dei buoni propositi. Come al solito finito l’entusiasmo iniziale non saranno rispettati e ci lasceremo andare, o forse no? Molto dipende da come imposterai il tuo nuovo anno. Ecco perché ti invito a riflettere su alcuni punti per programmare al meglio l’allenamento e ottenere risultati migliori.

# Priorità

Esatto. Perché lo sappiamo, la vita reale non è tutta rose e fiori, ma ogni giorno devi combattere con impegni incombenze scadenze e un centinaio di altre cose. Non ti sto dicendo che l’allenamento viene dopo tutto il resto, ma che devi essere consapevole del tempo che realisticamente potrai dedicare alla tua forma. Fantasticare è bello ma bisogna stare con i piedi a terra e capire se e quando potrai allenarti. È un requisito fondamentale per poter passare al secondo punto.

# Obiettivi

Devono essere piccoli (spezzettare l’obiettivo finale in tanti secondari), concreti e raggiungibili. Analizzate le tue priorità nel punto precedente, stilare una lista di obiettivi ti aiuterà a capire in che direzione stai andando. Non è facile stabilire se l’obiettivo che ti sei prefissato è realistico o meno, per questo ti consiglio di parlarne con il tuo allenatore per un confronto. Più oculati saranno gli obiettivi, più alta sarà la soddisfazione nel raggiungerli e la motivazione nell’affrontarne di nuovi.

# Programmazione a breve e lungo termine

Una volta stabilito quanto tempo hai a disposizione per il tuo allenamento e quali obiettivi vuoi raggiungere, il passo successivo è calendarizzare le tue attività.

  • Quante sedute a settimana?
  • In quali orari?
  • In quali periodi dell’anno sospenderai?

Lo so che stai pensando “ma a che serve programmare se poi gli imprevisti non mi faranno rispettare la tabella di marcia?” Osservazione più che giusta, ma permettimi di obiettare. Se programmi puoi gestire meglio gli imprevisti, e se proprio non riesci puoi sempre “riprogrammare” sedute di allenamento in sostituzione di quelle mancate. Inoltre rispettare o mancare un allenamento in agenda, ti farà notare se stai rispettando o meno la tua tabella di marcia e di conseguenza evidenzierà i tuoi progressi.

# Verifica

Tirare le somme è importante, e ti dico subito (anche se lo sai già) che quando si tratta di noi stessi non siamo mai veramente obiettivi. Accertarti dei risultati ottenuti e confrontarli con ciò che ti eri prefissato, è un’attività da fare con il tuo allenatore più volte durante l’anno. È un momento importante perché se avrai raggiunto i traguardi sperati, potrai concentrarti su quelli successivi. Se invece qualcosa non sarà andata per il verso giusto, potrai analizzare tutto e ripartire dal punto 1 modificando quello che pensi non abbia funzionato.

In questo post non ho inserito volutamente consigli specifici di allenamento, perché la riflessione che voglio fare non è sull’esercizio in sé, ma più tosto sul modo con cui dovresti approcciare l’attività fisica per puntare al tuo benessere. Indipendentemente dalla disciplina praticata.

Se vuoi aggiungere qualcosa, il box dei commenti è a tua disposizione. Non mi resta che augurarti buon anno!

Credi di aver trovato

finalmente il modo
per sentirti in forma?

Non c’è miglior sistema per scoprirlo, provalo di persona! Richiedi adesso una prova e sperimenta quanto è efficace.


Questo sito utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cookie policy

Questa risorsa è disattivata a causa delle tue preferenze!

Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” utilizza cookie che tu hai scelto di disabilitare. per accedere a questa risorsa ti preghiamo di attivare i cookie: clicca qui per visualizzare e modificare le tue preferenze.